Blog

Come gestire una pagina aziendale su Linkedin in 5 step

Come gestire una pagina aziendale su Linkedin in 5 step

Ora che in molti hanno smesso di concepirlo solo come semplice strumento per cercare lavoro, sempre più imprenditori si stanno chiedendo come poter gestire una pagina aziendale su Linkedin in maniera efficace.

I numeri parlano chiaro, oltre 57 milioni di aziende in tutto il mondo hanno deciso di aggiungere alla propria strategia di comunicazione un profilo aziendale sul social di casa Microsoft. Cifre che si fanno sempre più importanti anche in Italia, con oltre 19,2 milioni di utenti unici attivi nel 2020. Un bel bacino di iscritti per una piattaforma che si rivolge ad un pubblico ben specifico: quello dei lavoratori.

Ma quali sono i fattori che hanno portato ad una diffusione così consistente di questo social network? Perché una azienda dovrebbe creare una propria pagina aziendale su Linkedin e come la dovrebbe gestire?

Perché sfruttare la pagina aziendale di Linkedin

Con oltre 765 milioni di utenti in 18 anni di attività, LinkedIn è la piattaforma di networking professionale più grande al mondo. Avere una pagina aziendale su Linkedin al giorno d’oggi rappresenta un’importante opportunità di migliorare la brand awareness (conoscenza del marchio) e di attrarre i migliori talenti presenti sul mercato.

Per una azienda dell’era digitale, dunque, non essere presenti su Linkedin vuol dire perdere una occasione irrinunciabile. Si tratta infatti di una piattaforma utilissima per la diffusione di contenuti che, se di qualità, incrementano le possibilità di ottenere contatti e clienti per partnership e vendite.

Come non menzionare, inoltre, l’utilizzo di Linkedin quale principale strumento di ricerca delle offerte di lavoro. Sono sempre di più i lavoratori che trovano una nuova posizione grazie a questo portale che, per la sua grande efficacia, spesso viene usato come primo (o unico) mezzo per cambiare azienda o lavoro.

Da non sottovalutare, infine, l’utilizzo sempre più consistente del social network come strumento di ricerca di informazioni da parte degli utenti. Molte persone, infatti, tendono a cercare informazioni su una specifica azienda direttamente su Linkedin, minando la credibilità di quelle realtà che sono prive di una propria pagina specifica.

Come gestire una pagina aziendale su Linkedin

Su Linkedin, più di ogni altro social, i dettagli possono fare la differenza. Si tratta pur sempre di una piattaforma legata al lavoro che, come tale, mette a disposizione una serie di strumenti per presentare al meglio la propria azienda.

Ecco 5 rapidi passi da seguire per gestire al meglio la tua pagina aziendale su Linkedin.

1. Completa la tua pagina aziendale

Se Linkedin mette a disposizione numerosi spazi per inserire informazioni riguardanti la tua azienda un motivo c’è. È bene utilizzare tutte le possibilità offerte con la creazione di una nuova pagina. Non terminare il completamento del tuo profilo aziendale limiterà la sua autorevolezza nonché la sua visibilità e diffusione sul portale.

La prima cosa da fare è inserire gli elementi essenziali, come l’immagine del profilo che verrà visualizzata da chi cerca la tua compagnia e la cover che comparirà nell’header della tua nuova pagina. Per l’immagine del profilo ti consigliamo di usare il logo aziendale, così da renderlo subito riconoscibile. Per la cover il nostro consiglio è quello di usare fantasia, non allontanandoti però dalla brand identity della tua compagnia.

All’interno della sezione Panoramica, ricordati poi di scrivere una breve, semplice e accattivante presentazione che descriva al meglio la tua realtà lavorativa, facendo un uso intelligente (ma non forzato) delle parole chiave che possano rappresentare l’attività svolta dall’azienda e la sua utilità per i potenziali clienti. Personalizza inoltre l’URL pubblico della tua pagina aziendale, migliorandone la professionalità e la visibilità sia su Linkedin che sui motori di ricerca. Completa la sezione con i recapiti utili a contattarti (sito web, numero di telefono etc.) per permettere agli utenti di rintracciarti in qualsiasi momento.

Un passaggio fondamentale per migliorare l’immagine della tua azienda su Linkedin riguarda i tuoi dipendenti. Verifica che tutti abbiamo un profilo personale sulla piattaforma e stimola il completamento della loro sezione Carriera facendo inserire le loro mansioni presso la tua azienda. Quando condivideranno nuovi contenuti, questi appariranno a tutti i profili collegati al tuo personale. Così facendo, la tua pagina aziendale avrà una incredibile diffusione.

2. Mantieni la tua pagina sempre aggiornata

Come ogni social network che si rispetti, la chiave per creare un profilo di successo è data dai contenuti. Condividendo con i tuoi followers contenuti originali e coinvolgenti, riuscirai ad attrarre nuovi potenziali clienti, a fidelizzare i tuoi clienti attuali e a generare nuove opportunità di vendita.

Prepara post con testi e call to action chiare e brevi, accompagnati da immagini, video e link che riescano ad informare e coinvolgere il tuo pubblico con temi di attualità inerenti ai beni o servizi che la tua azienda offre.

Optare per dei contenuti accattivanti e coerenti con l’immagine aziendale non è sufficiente, la popolarità sul web è spesso frutto di regolarità. Pubblica i tuoi post con una cadenza ben precisa, seguendo un piano editoriale organizzato precedentemente, ma non forzare mai le condivisioni: è meglio non pubblicare nulla rispetto ad un contenuto privo di valore per i followers.

A differenza degli altri social, Linkedin ha un target ben preciso, rivolgendosi a lavoratori ed aziende. Il tone of voice (stile comunicativo di un brand) da utilizzare sarà quindi diverso rispetto a quello adottato su altre piattaforme. Linkedin non è certo territorio di meme, ma luogo di scambio di conoscenze ed esperienze lavorative sfruttato per l’accrescimento professionale.

3. Monitora i risultati

Il ciclo vitale dei contenuti della tua pagina aziendale non finisce certo con la pubblicazione. Per ogni post condiviso, è sempre importante analizzare i risultati raggiunti.

Per monitorare l’andamento della tua impresa sul social network, Linkedin mette a disposizione la sezione Analisi. Qui potrai rintracciare una serie di informazioni relative ai follower, ai contenuti pubblicati e ai visitatori. Nella sezione Attività, inoltre, avrai la possibilità di visionare le notifiche relative alle attività associate alla tua pagine.

4. Crea delle offerte di lavoro

Linkedin è lo strumento più utilizzato al mondo per la ricerca di nuove posizioni lavorative. Sfruttare questa piattaforma per attrarre i migliori talenti per la propria azienda, dunque, al giorno d’oggi è diventato quasi indispensabile.

Utilizza Linkedin per pubblicare nuove offerte di lavoro, selezionando i requisiti richiesti dalle varie posizioni aperte. Ricordarti di presentare in maniera persuasiva la tua impresa per invogliare un numero maggiore di candidati, sarà poi tua premura selezionare solo i migliori.

5. Prendi spunto dai brand più attivi

Copiare non è mai bene, ma prendere spunto da altri può aiutare a strutturare nuove idee per il proprio profilo aziendale su Linkedin. È lo staff del social stesso, non a caso, a pubblicare periodicamente una classifica delle 10 migliori pagine aziendali.

5 facili consigli e 10 ottimi profili da cui partire per capire come gestire al meglio la tua pagina aziendale su Linkedin. Che aspetti? Comincia subito!