Migliorare le vendite di un ecommerce attraverso una strategia social

La tendenza di oggi vede sempre più consumatori preferire il contatto con un brand attraverso i social più che attraverso il telefono o l’email. I motivi sono diversi, primo fra tutti i tempi ridotti di risposta, ma anche la sensazione di avere un contatto diretto e più umano con il brand.

Alcune aziende note hanno creato profili ad hoc sui social destinati ad attività di Customer Care con risultati convincenti.

Naturalmente, questa strategia è vincente per alcune realtà piuttosto che altre. Ad ogni modo, per tutti è valida la concezione che, per avere una buona reputazione sul web e vendere online non si può più pensare di farlo solo attraverso la realizzazione di sito web.

Per avere successo nell’e-commerce, è necessario sviluppare una strategia web integrata che comprenda, tra le altre cose, anche l’uso specifico e mirato dei social media.

Attraverso Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram, Youtube e gli altri è infatti possibile raggiungere un grande numero di utenti, che tramite una buona strategia di social media marketing si può tradurre in potenziali clienti e in vendite per il tuo negozio online.

Punta sempre su un hosting di qualità per il tuo ecommerce, scegli tra le nostre soluzioni su storage SSD!

E se non ti accontenti, o vuoi performance da urlo, passa al Cloud o ad un Server Dedicato! Contattaci per consigli personalizzati.

Ogni social media però è diverso dagli altri, con particolari caratteristiche e peculiarità, ed è quindi importante definire una strategia dedicata per ogni piattaforma.

Facebook: audience di massa e fidelizzazione

È il social dove l’advertising permette una targetizzazione del pubblico molto mirata, con la possibilità di creare pubblico personalizzato.

Con Facebook sarai in grado di generare traffico verso il tuo e-commerce e conversioni tracciabili grazie alle chiamate all’azione (call to action).

Vantaggi

  • Dimensioni ampie del pubblico e ampia scelta e personalizzazione del target di riferimento
  • Campagne gestibili in maniera semplice e diretta e risultati percepibili subito
  • Differenti formati di annunci da adattare al proprio pubblico
  • Strategie di remarketing mirate alla fidelizzazione

Svantaggi

  • Costoso, se non gestito in maniera costante e dettagliata
  • Non è adatto a tutte le tipologie di business
  • Più indicato per un mercato B2C (Business to Consumer) rispetto al B2B (Business to Business)

Twitter: Customer Care online e networking

Twitter è il luogo virtuale ideale per gestire attività online di Customer Care, interagendo in diretta con i propri follower.
Alcune feature come tweet sponsorizzati e il pulsante “buy now” permettono di raggiungere un gruppo di nicchia o connettersi con un pubblico globale.

Vantaggi

  • Customer Care multichannel
  • Identificazione di influencer e tendenze
  • Microblogging e flussi di informazioni
  • Contatto diretto con community, aziende e organizzazioni

Svantaggi

  • Necessita maggiormente di una strategia integrata a sostegno
  • Penalizzante se il profilo aziendale di riferimento risulta incompleto o dai contenuti impopolari (genera viralità)
  • Difficoltà a stabilire un budget minimo di partenza per l’advertising

LinkedIn: B2B e Business Executive

LinkedIn è la piattaforma social più utilizzata da professionisti e aziende. Questo significa da un lato che il target di pubblico è particolarmente profilato, dall’altro che siamo in presenza di decision maker che sono responsabili diretti di budget aziendali.

Vantaggi

  • Ideale per azioni di Lead Nurturing
  • Privilegia un approccio B2B (Business to Business)
  • Identifica un Target professionale

Svantaggi

  • Costi pubblicitari sostenuti
  • Più indicato in presenza di ciclo di vita lungo del prodotto/servizio
  • Basso tasso di attività e connessioni degli account iscritti rispetto alle altre piattaforme social

Instagram: Visual Content Strategy e Storytelling

Per fare colpo e ottenere il massimo risultato da campagne che abbiano contenuti visual originali, attraenti, emozionali e capaci di coinvolgere gli utenti non si può che scegliere Instagram.

Il social più indicato per una strategia basata su mobile, Instagram può aiutarti a mostrare il backstage del tuo e-commerce attraverso immagini, Stories, feed e Live, mostrando le varie fasi di progettazione e di realizzazione dei prodotti e servizi.

Vantaggi

  • Le inserzioni stimolano un alto grado di engagement
  • Possibilità di inserire gratuitamente link nelle stories al raggiungimento di un 10.000 followers (account verificato)

Svantaggi

  • Il 59% di utenti è compreso nel segmento di età tra i 18 e i 29 anni
  • Funziona meglio in presenza di una strategia Visual strutturata e contenuti visivi di alta qualità

Telegram: Content Marketing e e-commerce Bot

Diventato il canale d’eccellenza degli attuali marketer, Telegram sta conquistando sempre più piede tra le aziende, in particolare come nuova soluzione per intercettare pubblico.

Potente strumento per gestire un contatto diretto con gli utenti, per fornire assistenza, pubblicare novità inerenti ai servizi e proporre offerte e codici sconto a cui solo gli iscritti a un determinato gruppo possano accedere.

Vantaggi

  • Utile nella divulgazione di contenuti a sostegno del blog aziendale
  • Un post viene visualizzato dal 50% dell’audience del canale
  • Fonte del messaggio riconosciuta come autorevole

Svantaggi

  • Produzione di contenuti adeguati e bilanciati per assicurare la permanenza dell’audience
  • Investimento pubblicitario giustificato al raggiungimento di un pubblico ampio

Youtube: accessibilità e Creator Awards

In Italia è il terzo motore di ricerca più utilizzato, dopo Google e Facebook.

La pubblicità su YouTube si rivolge ad un segmento di pubblico altamente profilato, ha un costo basso e grazie al formato video degli annunci consente di trasmettere con immediatezza il messaggio. I risultati ottenuti sono misurabili attraverso gli account Google AdWords e Analytics.

Il mobile ha aperto nuove opportunità all’online video advertising, a patto che venga realizzato attraverso validi standard qualitativi ed una crossmedialità programmata.

Vantaggi

  • Formato: contenuto promozionale semi-nativo
  • Approfondimenti e video tutorial per la corretta fruizione dei prodotti/servizi

Svantaggi

  • Gestione strategica del formato pre-roll e mid-roll e nella scelta di annunci ignorabili o non ignorabili
  • Pacchetti di sponsorizzazione personalizzati su preventivo

Infografica: come utilizzare i social per l’ecommerce