Blog

Perché i like sui social network non ti faranno guadagnare 2

Perché i like sui social network non ti faranno guadagnare

È da anni pensiero comune che avere tanti like sui social network sia a prescindere una cosa positiva, che porti automaticamente popolarità e denaro. È giunta l’ora di sfatare questo mito: i like sui social network non ti faranno guadagnare.

Tuttavia sono molte le attività che ancora si affidano a questa tipologia di metriche per decretare il successo della propria strategia social, inviando centinaia di richieste di like ad amici e parenti per “gonfiare” il proprio bacino di followers.

Ma quanto contano realmente questi numeri?

I like sui social network non portano davvero denaro

Presi singolarmente like, commenti e condivisioni sui social network sono pressoché inutili, tanto da essere definiti “vanity metrics”. Si, metriche della vanità, perché l’unica cosa che questi valori vanno ad aumentare è l’ego, di certo non il contenuto del nostro portafogli.

All’interno dell’algoritmo di Facebook, in realtà, le vanity metrics non ricoprono un ruolo marginale. È infatti il cosiddetto “engagement”, ovvero le interazioni che un post riceve (like, commenti e condivisioni), ad influenzare la visibilità del post stesso all’interno della home di Facebook (detta “Feed”).

Perché non invitare gente a caso

Più il post ottiene interazioni, quindi, e più ha la possibilità di essere visto da un numero maggiore di persone. Al contrario, senza interazioni il post avrà vita breve. Ma è proprio per questo motivo che non dovresti invitare tutti i tuoi amici a mettere like alla tua pagina Facebook.

Con molta probabilità, si tratterà di persone non realmente interessate alla tua pagina e ai tuoi prodotti e che quindi molto difficilmente interagiranno con i tuoi post. Una eventuale interazione, tra l’altro, potrebbe essere dettata da un atto di amicizia nei confronti del proprietario della pagina e non da un interesse concreto.

Questo finirebbe con il condizionare negativamente anche la portata organica (non a pagamento) della tua pagine Facebook, poiché l’algoritmo studierà le abitudini dei tuoi followers e mostrerà la tua pagina ad un pubblico simile. Ciò comporterà alla creazione di un circolo vizioso dal quale si potrà uscire solo con delle campagne pubblicitarie ottimizzate.

Come ricevere engagement di qualità sui social network

Un semplice aumento di interazioni, dunque, non basta: occorre ricevere interazioni di qualità.

Per far sì che i contatti di Facebook si traducano in vendite è necessario dare vita ad una vera e propria community composta da utenti con caratteristiche simili a quelle dei nostri potenziali clienti.

Occorre acquisire fan che hanno spontaneamente scelto di seguirci, che sono interessati ai nostri contenuti e ai nostri prodotti. Solo così riusciremo a trasformare i like ricevuti sui social network in nuove entrate per la nostra azienda.