trasferisci un dominio guida consigli

I provider non sono tutti uguali: cambiano i servizi offerti, le interfacce utente, i prezzi, e dopo un certo periodo di permanenza online potresti sentire il bisogno di trasferire il tuo dominio su un servizio che risponda meglio alle tue esigenze.

Il trasferimento di dominio è un’operazione che può provocare numerosi grattacapi soprattutto ai meno esperti, per il timore di commettere qualche sbaglio di troppo. Se vuoi trasferire un dominio tieni questa guida a portata di mano: è pensata proprio per aiutarti a capire come effettuare ogni passaggio nel modo corretto.

Controlla le informazioni del WHOIS

Il WHOIS è un servizio online che raccoglie tutte le informazioni legate a un dominio, consultabile dall’area clienti del proprio provider (come nel caso di Netsons) o anche attraverso appositi motori di ricerca come whois.domaintools.com.

Per prepararti al trasferimento di un dominio, verifica prima che dati come l’intestatario e l’email siano corretti.

Domini protetti da privacy WHOIS

Se i dati del tuo dominio sono protetti da un servizio di privacy WHOIS, puoi consultarli dal pannello del tuo fornitore.

Per procedere con il trasferimento occorre disattivare il privacy WHOIS, ma in base all’estensione del dominio, se l’intestatario è una persona fisica o giuridica i dati continueranno comunque ad essere protetti dalle norme del GDPR. Per qualsiasi dubbio in merito, rivolgiti al tuo provider.

Sblocca il tuo dominio

Impostare il blocco a un dominio serve a prevenire tentativi di trasferimento non autorizzati. In molti casi è un’impostazione da attivare manualmente, ma ci sono anche dei provider che in alcuni casi impostano il blocco di default.

Puoi trovare le impostazioni di blocco e sblocco del dominio nel pannello di controllo o l’area clienti del tuo attuale provider. Sblocca sempre il dominio prima di attivarti per trasferirlo, altrimenti non riuscirai a portare a termine l’operazione.

Sappi anche che lo sblocco non è immediato: può richiedere fino a 48 ore.

Procurati il codice di autorizzazione authinfo/authcode/epp

Per procedere nel trasferimento di un domino, nella maggior parte dei casi (sono escluse alcune estensioni) dovrai munirti di un codice univoco di autorizzazione chiamato authinfo (o authcode, EPP), che è un po’ come una password speciale del tuo dominio.

Oggigiorno molti provider, tra cui Netsons, permettono al cliente di procurarsi autonomamente il codice attraverso le impostazioni del dominio nell’area clienti, altrimenti va richiesta per email.

Ricorda che in alcuni casi il codice authinfo potrebbe avere una data di scadenza (al termine della quale dovresti chiederne uno nuovo), quindi procuratelo quando intendi effettivamente avviare le pratiche per il trasferimento del dominio.

Fai richiesta al nuovo provider

Con il codice Authinfo a portata di mano, puoi procedere ad effettuare la richiesta di trasferimento presso un nuovo provider. In molti casi troverai nel sito del provider una sezione appositamente dedicata al trasferimento.

Per trasferire il tuo dominio su Netsons, vai alla pagina trasferimento dominio e digita il nome del tuo dominio: se questo risulterà trasferibile ti verrà richiesto il codice Authinfo per proseguire nell’operazione.

Se occorre, approva il trasferimento tramite email

Prima di attuare definitivamente il trasferimento, potrebbe esserti richiesto di approvarlo inviandoti un’email.

Dall’entrata in vigore del GDPR nel 2018, l’approvazione via email non è più richiesta per alcune estensioni di dominio.

Configura DNS e Redirect in base alle necessità

In alcuni casi, in particolar modo quelli in cui ti ritrovi a trasferire il solo dominio e non tutto il sito, potresti aver bisogno di riconfigurare correttamente i record DNS, così da ristabilire un collegamento tra il dominio e il server che ospita i file del sito, oppure impostare dei redirect.

Trasferire un dominio su Netsons è più semplice in tal senso, grazie ad un comodo pannello DNS e la possibilità di gestire i reindirizzamenti del tuo dominio con un click. Per qualsiasi difficoltà inoltre c’è sempre la nostra super assistenza pronta a dare una mano.

Trasferisci il tuo dominio almeno 30 giorni prima della scadenza

È sempre bene iniziare le operazioni di trasferimento del dominio almeno 30 o più giorni prima della sua scadenza. Questo ti aiuterà a prevenire down dovuti alla scadenza presso il tuo attuale provider.

Alcuni domini scaduti possono essere trasferiti

A seconda delle estensioni e delle policy di registri e registrar, alcuni domini potrebbero essere trasferiti anche se scaduti. Dipende tutto dal periodo aggiuntivo che hanno a disposizione per essere ancora rinnovati, altrimenti occorre richiedere prima un ripristino.

Regola dei 60 giorni

Quando si parla di trasferimenti, la maggior parte dei domini è soggetta alla “regola dei 60 giorni“, secondo la quale non è possibile trasferire un dominio entro i primi 60 giorni dalla sua registrazione, entro 60 giorni da un altro trasferimento o entro 60 giorni da modifiche ai dati del registrante. Tienilo a mente!


Ora hai tutte le informazioni di cui hai bisogno per trasferire il tuo dominio. Cosa aspetti?