Introduzione a Composer

Se stai sviluppando un progetto in PHP, molto probabilmente stai utilizzando anche delle librerie esterne. Aggiungere queste librerie ai progetti, tenerle sempre aggiornate e poterle gestire però può farti perdere molto tempo: meglio concentrarsi sul progetto stesso.

Composer è un tool che ti aiuta in questo. Si tratta di un dependency manager scritto in PHP che ti permette di installare e aggiornare le librerie esterne in modo molto semplice.

composer dipendenze php

Composer è un progetto open source per la gestione delle dipendenze di librerie PHP e per l’autoloading delle classi. È stato sviluppato da Nils Aderman e Jordi Boggiano nel 2012 e da allora è entrato a far parte del bagaglio di conoscenze di tutti i programmatori PHP. L’utilizzo di Composer è diventato uno standard di fatto, tanto che al giorno d’oggi è difficile incontrare un progetto in PHP che non lo utilizzi.

Il funzionamento di Composer è basato sulla presenza di un file di configurazione, denominato composer.json. Questo file viene utilizzato per impostare le dipendenze con le librerie di terze parti da utilizzare nel progetto. Le informazioni vengono inserite nel formato JSON3; di seguito è riportato un esempio:

{

“require”: {

“php”: “>=7.0”,

“monolog/monolog”: “1.0.*”

}

}

In questo esempio è specificato, tramite la chiave require, il requisito d’utilizzo di una versione PHP superiore o uguale alla 7.0 e l’installazione della libreria monolog/monolog4 nella versione 1.0.*, dove l’asterisco rappresenta qualsiasi sottoversione della 1.0.

Eseguendo Composer con il file precedente, verrà verificato che la versione corrente di PHP sia almeno la 7.0 e verrà installata la libreria monolog/monolog nella versione 1.0.x più recente.

Per l’installazione delle librerie di terze parti, Composer effettua il download dal repository Internet packagist.org. Su questo server sono memorizzate le librerie PHP open source che possono essere installate. Chiunque può registrare gratuitamente una libreria su packagist.org. Packagist è il repository ufficiale del progetto Composer ma è anche possibile utilizzare un’altra sorgente per l’installazione, come ad esempio un repository su github.com.

Se vuoi saperne di più su Composer ti consigliamo di consultare la guida ufficiale presente sul sito getcomposer.org.

Composer va eseguito da linea di comando, dopo averlo installato.

Se per il tuo progetto hai scelto un hosting Netsons1 hai Composer già installato e configurato.

Come utilizzare Composer sugli Hosting Netsons

È necessario un piano hosting Netsons con accesso SSH: Hosting WEB500 o superiore, Hosting SSD25 o superiore, Cloud Hosting.

Sugli hosting Netsons Composer è già installato e configurato per permetterti di utilizzarlo per i tuoi progetti.

Prima di tutto devi accedere al terminale del tuo hosting. Puoi farlo in due modi: attraverso il pannello di controllo dell’hosting oppure attraverso un client SSH utilizzando le credenziali del tuo hosting. Ricorda: se usi un client SSH la porta da impostare è la 65100.

Se vuoi utilizzare il terminale integrato nel tuo hosting, accedi al pannello di controllo e cerca lo strumento terminal.

Il terminale è uno strumento potente, ma va usato con cautela. Molti comandi eseguono azioni che non possono essere annullate.

Grazie al terminale puoi eseguire comandi direttamente sul server. L’accesso è limitato al tuo utente. Hai a disposizione la shell bash e tutti i comandi che ti permettono di gestire al meglio il tuo hosting.

Il terminale si presenta con un prompt che attende i nostri comandi:

Indicare la giusta versione di PHP

Sugli hosting Netsons sono configurate diverse versioni di PHP per dare maggiore versatilità ai nostri utenti. Per questo motivo, Composer va eseguito indicando la versione di PHP da utilizzare e il comando si presenta in questo modo:

/opt/cpanel/ea-phpXX/root/usr/bin/php -d allow_url_fopen=1 \

/opt/cpanel/composer/bin/composer <istruzione composer>

XX va sostituito con la versione di PHP che si desidera utilizzare, ad esempio: 71 per PHP 7.1, 72 per PHP 7.2 e così via.

Vai nella directory del progetto dove è presente il file composer.json, per farlo devi utilizzare l’istruzione cd nel terminale seguita dal percorso:

Puoi usare il pulsante TAB per completare i comandi mentre li stai digitando.

Adesso puoi eseguire il composer install per scaricare, installare e configurare tutte le dipendenze del progetto.

Ottimo! Hai installato e configurato le dipendenze del tuo progetto.

Puoi continuare ad utilizzare Composer, ricordando di utilizzare sempre il comando:

/opt/cpanel/ea-phpXX/root/usr/bin/php -d allow_url_fopen=1 \

/opt/cpanel/composer/bin/composer <istruzione composer>

Happy coding!